Psicologisti - Manuale Griffiths III

Il nuovo manuale di somministrazione della Griffiths III

Quello di redazione è lavoro complesso, che richiede attenzione e ragionamento, ma generalmente dà i risultati attesi.
Per l’aggiornamento dell’adattamento italiano delle Griffiths III, una delle cose da fare era realizzare una seconda edizione del manuale parte II, quella dedicata alla somministrazione e all’interpretazione, aspetti del test radicalmente mutati dal punto di vista del contenuto del manuale, a causa della necessità di cambiare la sequenza degli item e le regole di stop, come emerso dallo studio di validazione.

Non trattandosi di un manuale da riscrivere o ritradurre ex novo, abbiamo deciso di partire dall’impaginato corrente (data anche la sua complessità: una struttura che prevede del testo scansionato in brevi punti e accompagnato da delle note su una “colonnina” alla destra della pagina, oltre a qualche illustrazione).

Monica Rea e Silvia Lanfranchi hanno quindi dovuto riportare le correzioni su una copia cartacea. Si trattava dello spostamento item per item delle istruzioni di somministrazione e scoring, di vari aggiustamenti all’interno di esse, oltre che di cambiamenti nelle pagine esemplificative per la correzione della prova di disegno (questo è stato fatto anche con il supporto di scansioni fornite dalle autrici – fig. 1 – e da istruzioni in word).

Tutto questo non poteva essere girato a chi impagina senza un’intermediazione ragionata. Le indicazioni delle autrici sono state, quindi, integrate sulla stessa copia cartacea del manuale, in modo da dare istruzioni tipicamente editoriali all’impaginatrice, facilitandole così il lavoro.

Nelle figg. 2-4 sono riportate stralci di pagine del vecchio manuale con – sottolineate in rosa – le indicazioni date originariamente dalle autrici; tutte le altre sono le nostre.

Psicologisti - Manuale Griffiths III fig. 2
Fig. 2
Psicologisti - Manuale Griffiths III fig. 3
Fig. 3
Psicologisti - Manuale Griffiths III fig. 4
Fig. 4

Un lavoro lungo e di grande attenzione, che ha richiesto poi ulteriori passaggi:

  • prima versione con le correzioni apportate,
  • riscontro da parte della redazione,
  • nuovo giro di correzioni,
  • secondo riscontro,
  • revisione finale da parte delle autrici italiane,
  • ultime correzioni,
  • controllo finale e  rilascio per la stampa.

Confidiamo che l’obiettivo di avere un manuale pratico e chiaro, in linea con lo stato corrente del test, sia stato raggiunto. Ma questo è un giudizio che darà chi il manuale lo utilizzerà.

Jacopo Tarantino

Amministratore Delegato di Hogrefe Editore è appassionato di libri, viaggi e soldatini di piombo. Si occupa da oltre trent'anni di editoria.

Ti potrebbe piacere anche

Psicologisti - Buone vacanze

Buone vacanze!

Psicologisti - Come nasce un kit

Come nasce un kit

Incontriamoci da Hogrefe

Psicologisti - PICCOLO logo

Portiamo PICCOLO in Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *